Le Famiglie del XXI secolo

///Le Famiglie del XXI secolo

Il contributo delle scienze sociali è risultato fondamentale nell’evoluzione della definizione del concetto di famiglia: un tempo espresso in forma singolare “la famiglia”, per approdare oggi a un’accezione del termine in forma plurale “le famiglie”.

La sua interpretazione sembra riflettere in pieno il concetto di famiglia contemporanea, definita non più come entità stabile e circoscritta in termini assoluti, ma collocata come fenomeno bio-sociale, quindi inserita in un contesto ambientale, storico e politico che muta continuamente.

Lo stesso Émile Durkheim sociologo, antropologo e storico nel 1888, a conferma di quanto detto, sottolineava come “Non – possa esistere – un modo di essere e di vivere che sia il migliore di tutti […] La famiglia di oggi non è né più né meno perfetta di quella di una volta: è diversa, perché le circostanze sono diverse”.

Nelle scienze sociali il dibattito tra natura e cultura sul tema della legittimità di forme differenti di famiglia è ampiamente superato da tempo. Oggi sappiamo che il concetto di famiglia è un costrutto di tipo storico, sociale e culturale. Ogni società, in un dato momento storico definisce ciò che intende per famiglie, che non sono entità fisse e immutabili, ma, al contrario, mutevoli e in continua trasformazione. Come succede quando osserviamo un caleidoscopio, nelle famiglie i rapporti tra generi, generazioni e figli si combinano in maniera diversa a seconda del contesto e dei rapporti affettivi tra le diverse soggettività degli individui che le compongono.

La storia e l’osservazione etnografica di culture differenti dalla nostra ci insegnano che le famiglie sono alla base della costituzione dei gruppi umani, ma che esistono molteplici differenze di forma e contenuti di queste famiglie. L’essere immersi però in sistemi simbolici complessi come sono le nostre società ci fa apparire spesso le nostre consuetudini culturali come fatti naturali e universali.

Proprio la crisi della famiglia intesa come istituto sia religioso che civile ha portato necessariamente le scienze sociale a doversi interrogare sui tipi di famiglie non tradizionali, lontane dal modello unico fondato sul matrimonio, e di cui facciamo sperimentazione quotidianamente, in diversi ambiti.

Si conoscono infatti geometrie compositive differenti; possiamo parlare di famiglie composte da due genitori con figli, famiglie con figli adottivi, famiglie composte da coppie senza figli, famiglie monoparentali, famiglie ricomposte e famiglie allargate; l’elenco potrebbe allungarsi o addirittura sarebbe possibile trovare all’interno di ognuna di queste categorie differenze anche tra le singole famiglie. Un’ulteriore svolta italiana nell’evoluzione del concetto di famiglie, ha visto sia l’inizio di un processo giuridico di riconoscimento delle famiglie composte da persone omosessuali, ma anche l’apertura a nuove possibilità, risposte concrete a degli interrogativi che il sapere scientifico oggi garantisce, come le tecniche di riproduzione medicalmente assistita.

Lo sforzo quindi dovrebbe tendere a promuovere saperi più complessi e informati, tolleranti delle diversità e inclusivi delle variazioni sul tema.
Il tema è il bisogno umano di costruire legami, progettare orizzonti di vita assieme agli altri, il desiderio di voler contribuire allo sviluppo delle nostre società, anche attraverso un desiderio di genitorialità e alla cooperazione tra individui.

Bibliografia

Golombok S., (2016) “Famiglie Moderne. Genitori e figli nelle nuove forme di famiglia”. Ed. Edra
Saraceno C., (2012) “Coppie e famiglie. Non è questione di natura”. Feltrinelli.

Dott. Michele Moschini
Dott. Michele MoschiniPsicologo Psicoterapeuta
Il Dott. Michele Moschini è uno Psicologo Clinico e Psicoterapeuta in formazione.
Ha maturato diverse esperienze nell’ambito della consulenza psicologica e della diagnosi psicologica rivolte a pazienti adulti e adolescenti, in particolare negli ambiti delle dipendenze da sostanze, della salute mentale, dei disturbi alimentari e dell’orientamento sessuale.
Il dott. Moschini utilizza un approccio psicoanalitico relazionale in linea con gli aggiornamenti più attuali delle psicoanalisi contemporanee.
2017-11-28T18:08:23+00:00 agosto 7th, 2017|Psicologia Specialistica|