Tips per dimagrire in estate

///Tips per dimagrire in estate

Di solito si tende ad incolpare l’inverno per la sua meschinità nei confronti del peso forma, del resto, con tutte quelle golosità tipiche delle festività invernali, è considerato normale fare molta più fatica a mantenere il peso.

Ma non si pensi che l’estate sia più innocente!

Una cosa che dico spesso, è che d’estate è tanto facile mangiare poco, tanto quanto lo è mangiare troppo.

Questo perchè ci sono grandi differenze nella varietà di alimenti a nostra disposizione durante i mesi estivi, ma anche nella nostra percezione del senso di fame.

Tuttavia credo che, fra tutto quello che si sente dire in proposito sull’argomento, ci siano due punti essenziali, che riassumono tutti gli errori che ci impediscono di dimagrire o mantenere il giusto peso nella stagione estiva.

  1. C’è sempre un’alternativa migliore del tipo di cibo che si sta per prendere: pane fresco e non focacce o pane condito; cereali integrali e non pasta o riso raffinati; tagliate di carne e non salumi, arrosti o carni lavorate; gelato alla frutta o sorbetto e non gelati alle creme; ecc.
  2. Non si tratta solo di quello che si mette in tavola, ma anche di come lo si prepara.

Cosa sbagliano le persone che d’estate mettono su qualche chiletto?

SI DISSETANO CON BEVANDE E BIBITE ZUCCHERATE. Nonostante ci siano molte bevande dall’aspetto salutistico, è molto difficile, se non impossibile, trovare una bevanda commerciale che non contenga calorie. Anche quelle a zero zuccheri e zero calorie, contengono comunque molti dolcificanti artificiali, che ci fanno sempre restare dipendenti dal gusto dolce. L’acqua è sempre la scelta migliore, e per renderla più gradevole e dissetante vi si può spremere dentro mezzo limone e aggiungere qualche fogliolina di menta. E’ meglio salvare le 120 Kcal di un succo di frutta, per 2-3 fette di melone fresco o una grande fetta di anguria.

“LE CALORIE IN VACANZA NON CONTANO”. Se l’inverno ci tenta con le sue prelibatezze, l’estate lo fa moltiplicando le occasioni. E’ comune infatti consumare pasti fuori casa, in occasione di feste di fine anno, fiere, sagre e i food-truck festival, molto in voga negli ultimi anni. Non solo quegli snack che mangiamo andrebbero considerati come pasti effettivi, a volte son talmente ricchi di calorie che bisognerebbe stare leggeri anche nei pasti successivi: un hotdog contiene circa 400 Kcal, un panino con l’hamburger circa 500, un kebab dalle 600 alle 800 Kcal, una coppa da gelateria dalle 300 alle 500 Kcal.

In fondo di quelle patatine possiamo farne anche a meno…

Dott.ssa Sonia Magagnotto
Dott.ssa Sonia MagagnottoDietista
La Dott.ssa Magagnotto ha conseguito la laurea in Dietistica presso l’Università degli studi di Padova nel 2011.
Lavora dal 2012 nell’ambito della ristorazione collettiva, scolastica e poi ospedaliera, attività che tuttora svolge negli ospedali di Verona (Borgo Trento), presso cui gestisce e verifica la corretta applicazione dei menù e delle diete speciali per soggetti con allergie o patologie che richiedono particolare attenzione alla qualità e composizione dei pasti.
Ha collaborato per diversi anni con studi medici polispecialistici nella zona Legnago-est veronese.
Partecipa regolarmente ai corsi di aggiornamento in materia di nutrizione e dietoterapia, attualmente frequenta il corso “nutrizione e fitoterapia” presso la Scuola Veneta di Nutrizione e Fitoterapia.
2017-11-28T18:08:18+00:00 agosto 10th, 2017|Nutrizione e dietistica|